LgTservizi5
 
missione   centro   carta servizi   materiale scientifico   contatti
 
stile e obiettivi offerta riabilitativa organizzazione struttura accoglienza
           
 

stile e obiettivi

offerta riabilitativa

organizzazione

struttura

accoglienza

 

CONDIZIONI PER L'AMMISSIONE
L’ammissione al Centro è consentita a soggetti

  • in età evolutiva e dotati di un’abilità motoria che permetta una qualche forma di deambulazione autonoma necessaria (per accedere agli interventi di riabilitazione intensiva ed estensiva residenziale, diurna o ambulatoriale);
  • iscritti al Sistema Sanitario Nazionale

PROCEDURA DI ACCESSO
La Delibera della Regione Veneto n.1889 del 27.07.1997 che regola le procedure d'accesso ai Centri di Riabilitazione operanti in regime dl convenzione stabilisce che la richiesta avvenga prescritta dal Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di Libera scelta.
La prescrizione della prima visita di accertamento, servirà alla valutazione del problema, alla definizione delle modalità della presa in carico e alla formulazione della proposta di trattamento riabilitativo.

Ne consegue che il Coordinatore

  • consegna la proposta riabilitativa al genitori e al medico curante per la Prescrizione medica del piano di trattamento proposto;
  • riceve la prescrizione e  provvede ad attivare le procedure interne per la definizione del contratto terapeutico fino a determinare il progetto riabilitativo generale;
  • garantisce che l’utente non abbia oneri di spesa.

LA PRESA IN CARICO E IL CONTRATTO TERAPEUTICO

Il percorso interno previsto per la formulazione del progetto riabilitativo individuale (PRI) inizia dal momento in cui il Coordinatore Generale del Presidio riceve la prescrizione per la prima visita.

Nel corso della prima visita il Neuropsichiatra incontra i genitori per approfondire le problematiche del minore.
A conclusione della prima visita viene formulata la proposta di osservazione propedeutica al progetto riabilitativo che deve ottenere l'autorizzazione da parte del medico di famiglia o dal pediatria del bambino.

La fase di osservazione approfondita ha luogo nelle aree educativa, terapeutica, didattica, se è previsto un accesso a programmi residenziali o diurni, o nell’area abilitativa di interesse se l’accesso riguarda un programma ambulatoriale.
Alla fine del percorso di osservazione si procede ad una valutazione in équipe, che riunisce tutte le figure professionali, per la formulazione del progetto generale e del programma specifico.

  • Progetto e programma vengono presentati ai genitori del bambino perché diano il loro consenso e ne condividano l'attuazione anche con l'aiuto del quaderno del percorso riabilitativo che ricevono in dotazione.

L’incontro con l'Assistente Sociale serve ad inquadrare i problemi del bambino e le difficoltà dell'ambiente famigliare, per fare il punto delle terapie in atto, dei collegamenti con la scuola e con i servizi del territorio.

Nel corso della realizzazione del progetto e dei programmi indicati, si effettuano verifiche cadenzate con obiettivi diversi:

  • valutazione generale in cui Équipe ed Operatori si riuniscono per un approfondimento diagnostico e per la validazione del progetto riabilitativo individuale;
  • analisi dei programmi di terapia e delle strategie in atto mediante incontri fra i Tecnici della Riabilitazione e i Responsabili di area o settore per la verifica della realizzazione in atto rispetto alle direttive condivise;
  • incontri di gruppo multi-professionali per puntualizzare e coordinare la stesura del progetto unitario personalizzato;
  • revisione, nel corso dell’anno, del percorso effettuato per attuare eventuale ri-programmazione degli obiettivi riabilitativi alla luce degli esiti di salute realizzati;
  • redazione periodica di schede di osservazione e valutazione con aggiornamento degli obiettivi e delle strategie pertinenti.

GIORNATA TIPO  (per la residenzialità)
Le attività  di vita quotidiana prevedono dei moduli diversi per rispondere alle specifiche necessità  e potenzialità dei minori e in relazione al suo programma individuale, usufruisce di più moduli:

MODULO “autonomia e cura di sé”

  • igiene personale
  • vestizione/vestizione
  • alimentazione
  • sonno-riposo

MODULO “riabilitativo”

  • attività scolastica
  • attività psicoeducativa
  • attività terapeutica
  • comunicazione aumentativa-alternativa
  • attività di laboratorio: manuali – motori – musica – artistiche
  • uso del PC
  • acquaticità

MODULO “socializzazione”

  • attività ludiche
  • attività di gruppo
  • attività libero-espressiva
 

 

Accoglienza

 

Progettazione

Progettare_0

 

Progettare_01